Brucia tre auto della polizia nella notte a Roma, arrestato

Prima ha infranto uno dei deflettori di un’auto della polizia in sosta in via Manin, poi le ha dato fuoco: le fiamme hanno coinvolto anche altri due veicoli con i colori di istituto che hanno riportato gravi danni. G.B., originario della provincia di Palermo, e’ stato arrestato per incendio doloso aggravato e si trova presso il carcere di Regina Coeli a disposizione dell’autorita’ giudiziaria: al momento non ha fornito alcuna spiegazione del gesto compiuto. A bloccarlo sono stati gli agenti del commissariato Viminale, immediatamente intervenuti appena notate le fiamme attraverso i dispositivi di videosorveglianza esterni dell’ufficio di via Farini. Intercettato dai poliziotti mentre tentava di allontanarsi, il piromane aveva ancora evidenti segni di bruciatura sulla barba e sui capelli. Ad innescare l’incendio sono stati alcuni stracci imbevuti di liquido infiammabile gettati nell’abitacolo del veicolo della polizia: tutto il materiale utilizzato, compresi martello e accendino, sono stati recuperati e sequestrati. Il coinvolgimento di un quarto veicolo e’ stato evitato solo grazie alla tempestivita’ di alcuni agenti del commissariato Viminale che hanno provveduto a spostarlo. In corso ulteriori indagini anche per verificare un episodio analogo registrato qualche giorno fa in un altro parcheggio, dove erano rimasti coinvolti altri veicoli della polizia. (Fonte: AGI) .

Mostra
Nascondi

Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per fornire alcuni servizi. Continuando la navigazione ne consentirai l'utilizzo. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi